Cosa c’è nel cuore di un personaggio

Cosa c’è nel cuore di un personaggio

Serravallo’s Summer Reading Camp 2019

Giorno 3

Strategia 6.2 di The Reading Strategies Book “Cosa c’è nel cuore di un personaggio”

Oggi ci concentreremo un po’ sui personaggi e sui modi in cui le contraddizioni ci possono aiutare a sviluppare una conoscenza più approfondita di chi sia veramente il personaggio. (Strategia 6.23 del Reading Strategies Book. Per maggiori informazioni su cosa aspettarsi relativamente ai personaggi dei libri che stanno leggendo i vostri studenti, e quali risposte dare per insegnargli questa strategia, consultate anche Understanding Texts and Readers).
Per favore, guardate il video, leggete un po’ oggi e poi commentate con le vostre opinioni sul personaggio del vostro libro.

Buongiorno,  sono  qui nuovamente per il terzo giorno del Reading Summer Camp.
Dopo aver affrontato il setting/ luogo del racconto e la comprensione della trama oggi ci concentriamo sul personaggio.
Mi raccomando quando siamo in classe di non inserire queste strategie tutte in una volta, saltando da una all’altra, velocemente, ma di farlo con gradualità, creando routine, sviluppando abitudine all’uso della strategia, per usarla in autonomia; si lavora così con l’intera classe con i  piccoli gruppi e anche con un solo alunno durante le consulenze.
Con i libri adatti alla scuola secondaria di primo grado i protagonisti risultano essere spesso più complessi e vi leggo  una citazione dal libro Understanding texts and readers.

“ I protagonisti di un libro di solito sono complessi, c’è contraddizione fra le emozioni interne ed il comportamento, e fra le azioni stesse del personaggio.
Per capire bene il personaggio è necessario mettere insieme tutte le sue caratteristiche per dare una giusta interpretazione del personaggio, il personaggio nella sua interezza”.

Oggi ci muoveremo in questo modo:

  • partiamo dalle semplici caratteristiche del personaggio
  • tiriamo fuori ciò che sembra ovvio e ciò che non è visibile – andiamo nel profondo- nelle caratteristiche più sottili/ – ciò che non è evidente /inferenze
  • comprendiamo un personaggio nelle sue contraddizioni e come le sue azioni nascondono delle sorprese per il lettore/ come ci sorprende il personaggio conosciamo il personaggio nella sua completezza proprio come le persone nella realtà.

Adesso farò riferimento alla strategia 6.23 pag.188- Reading Strategies  – ( VEDI POSTER )

Cerchiamo di capire la parte INTERNA del personaggio e la parte ESTERNA / Parte interna versus parte esterna.
Nei libri risulta difficile decifrare cosa succede nella testa del personaggio e cosa succede nel suo cuore, quali sono i suoi sentimenti, le emozioni interne e spesso i pensieri ed i sentimenti sono in contrasto fra loro, sono in contrasto con le parole e le azioni del personaggio. Risulta complesso capire come i personaggi si sentono dentro e pensano, perché a volte si sentono dentro diversi da come agiscono .
Noi dobbiamo decifrare le diversità fra quello che dicono e quello che fanno e bisogna fermarsi a comprendere  che cosa ce lo fa capire- come le parole rivelano contrasto del protagonista.
Da lettore mi soffermo e mi chiedo:

  • Com’è davvero il protagonista: cosa vuole e cosa fa?
  • Cosa penso io lettore del personaggio?

Questa strategia viene usata molto spesso nei libri per i ragazzi della scuola Media, ma a volte si può utilizzare in libri adatti a bambini più piccoli e attraverso gli albi è più facile capire la strategia.
Preferisco insegnare la strategia usando gli albi adatti ai bambini più piccoli: senza leggere un libro lungo, con poche parole semplici spiegare diventa più facile. A tal proposito vi mostro la strategia con la  lettura dell’Albo “ Carmela full of wishes –  di Matt De La Pena e Christian Robinson. La protagonista di questo libro è Carmela dentro è diversa da come si comporta fuori.
Vi leggo ora alcuni passaggi del libro per farvi capire come usare la strategia.
“ Oggi è il giorno del Compleanno di Carmela e la mamma ha preparato le frittelle con le candeline. La mamma chiede a Carmela di esprimere un desiderio. Carmela dice che il suo desiderio è di andare in giro con suo fratello perché si sente abbastanza grande per farlo”


Più avanti nella storia la protagonista Carmela cerca di parlare con suo fratello ma il fratello non vuole stare a chiacchierare con lei. Il fratello le dice che non la vuole con lui.  La protagonista a questo punto dice che non importa. Qui c’è la CONTRADDIZIONE fra quello che sente il personaggio e quello che dice: lei è felice di poter andare  in giro con suo fratello ma nel momento che viene rifiutata risponde che non importa.
Esternamente sembra che la protagonista sia arrabbiata con suo fratello e non le importi ma da lettori esperti capiamo che lei sarebbe stata molto contenta di andare in giro con suo fratello (contrasto fra dentro e fuori).
Questo comportamento ci fa capire il contrasto che c’è fra i sentimenti e le parole. Sembra che a lei non importi ed invece a lei importa tanto.
La protagonista Carmela sta dimostrando di essere più forte di quello che è, per essere forte quanto suo fratello. Sta cercando di dimostrare che è più grande di quello che è.
Fermiamoci adesso ancora sulla storia del libro…
Qui la protagonista si piega per raccogliere un fiore/soffione.
Nel momento di soffiare suo fratello la ferma e le dice:“Hai espresso un desiderio? Tutti  sanno  che si deve esprimere un desiderio” La protagonista risponde di averlo fatto ma era una bugia. – CONTRASTO TRA DENTRO E FUORI- la bambina sa di aver detto dentro di sé una bugia. Anche qui Carmela cerca di comportarsi come suo fratello vorrebbe e cerca di dimostrarsi più forte di com’è realmente. Il protagonista si comporta così perchè vuole andare d’accordo con suo fratello e vuole che suo fratello si trovi bene con lei, ma dentro di sé ha perso un po’ di fiducia e sta realizzando che per andare d’accordo con suo fratello deve mentire.
Per essere accettata da suo fratello si deve comportare in una maniera diversa da quello che  è realmente.


Quando  un lettore legge un libro  deve andare a cercare nei personaggi i contrasti che ci sono fra l’interno del protagonista e l’esterno. Come il protagonista pensa e come invece si sente dentro.

Il lettore si deve chiedere:

  • Che cosa nel libro me lo fa capire?
  • Quali parole sottolineano questa contraddizione?

 

Una volta individuate le parole si annotano su dei post- it per una migliore comprensione e per rintracciarle più velocemente.

 

Grazie ad Anna Maria Mercuri per la traduzione, a Loredana Semperlotti per la versione italiana dell’infografica, a Michela Griggio e a Loredana per la revisione.

Condividi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *