Tema del mese – gennaio: consulenze

Tema del mese – gennaio: consulenze

Buon 2021 a tutti voi dalla Redazione di italianwritingteachers.it

 

Quello che ci lasciamo alle spalle è stato un anno che ricorderemo nei decenni a venire. Eppure quante persone si sono messe a disposizione per gli altri e hanno lavorato con generosità, nonostante la  paura e la sofferenza che abbiamo vissuto! 

È stato un anno di grandi stravolgimenti anche per la scuola, tuttavia ognuno di noi ha cercato di tenere vivo il dialogo con le proprie classi, ha proposto attività che riuscissero a coinvolgere i ragazzi anche dietro a un video. Abbiamo riorganizzato il nostro laboratorio di scrittura e lettura, abbiamo perseguito strade nuove per cercare di applicare il metodo durante la didattica a distanza e in classe nel rispetto dei protocolli di sicurezza. 

L’anno che si apre vedrà finalmente tornare in presenza – almeno in parte – gli alunni della scuola superiore e già questa è una notizia che apre il cuore, perché mai come in questi mesi abbiamo compreso quanto sia bello e fondamentale “essere presenti” in classe, in quanto a scuola non si trasmettono solo contenuti: a scuola si cresce nella relazione, nel confronto continuo con gli altri. 

Del resto uno degli aspetti chiave del WRW è proprio la consulenza, un momento pianificato in cui il docente si pone in ascolto e costruisce una forte relazione con l’apprendista lettore e scrittore. 

 

Gli articoli che proporremo questo mese sono proprio dedicati alle consulenze. 

Apriremo con un articolo che, riprendendo il testo di Patricia McGee, Feedback That Moves Writers, ci fa riflettere sulla centralità della consulenza all’interno del laboratorio, mostrando come i feedback possano ispirare e motivare gli studenti a migliorare la propria scrittura.   

 

Il secondo e il terzo pezzo si focalizzano sulle consulenze durante la fase di prescrittura. A chi infatti non è mai capitato di trovarsi davanti a studenti che non sanno cosa scrivere? E ancora: quali suggerimenti e strategie fornire all’alunno che fatica a pianificare il proprio testo? Ecco, i due articoli offrono ai docenti suggerimenti  per rendere efficace il momento della consulenza con studenti che incontrano questo tipo di difficoltà.

 

A chiudere il mese, il racconto di come – seguendo il testo di Jennifer Serravallo, A Teacher’s Guide to Reading Conferences – si possano impostare consulenze di lettura nella scuola primaria partendo da obiettivi relativi alla decodifica ma anche alla scorrevolezza, senza mai dimenticare che entrambi rientrano all’interno dell’obiettivo più ampio della lettura, ossia la comprensione.

 

Nell’attesa dei nuovi articoli vi segnaliamo questi contributi sul tema del mese già usciti nel nostro sito: 

Inoltre potete consultare la voce “Consulenze” nelle FAQ, e le presentazioni nella sezione “Materiali”.

 

Buona anno di letture (e consulenze)!

Condividi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *