Tema del mese: gennaio – le consulenze

Tema del mese: gennaio – le consulenze

Buon 2020 a tutti voi dalla Redazione di italianwritingteachers.it.

Riprendiamo le pubblicazioni dopo alcuni giorni di pausa natalizia con il report del 2019.

La doppia tabella (qui il file) offre a in alto gli articoli più letti nel 2019, sotto gli articoli più letti in questi due anni di vita online. 
Per un sito come il nostro – gestito a distanza da insegnanti in servizio senza una struttura istituzionale alle spalle – ci pare un risultato entusiasmante, che ci dà la misura di come gli spunti e le esperienze didattiche proposti entrino attraverso chi legge in tante classi. Lo è soprattutto in considerazione alla scelta di non fornire materiali pronti e pacchetti replicabili, ma piuttosto contributi che stimolino la riflessione del docente sui processi di insegnamento-apprendimento da declinare sui propri studenti, perché questo crediamo sia un esercizio impagabile, ciò che ci fa davvero crescere come professionisti della scuola. Vi ringraziamo molto, dunque. E sentiamo la responsabilità e il desiderio di tenere alto questo obiettivo offrendo nuovi contributi per continuare a sperimentare insieme l’approccio del Writing & Reading Workshop.

Ripartiamo, pertanto, con la nostra ormai consolidata scansione tematica mensile, dedicandoci a un aspetto chiave del WRW: la consulenza.

La consulenza sfuma la linea di separazione tra insegnante e studente; diventi un ricercatore mentre impari qualcosa dei tuoi studenti e loro imparano da te”.

Riprendendo gli studi di Morrell e di Freire, Jennifer Serravallo nel suo testo A Teacher’s Guide to Reading Conference ci fa riflettere sulla centralità della consulenza all’interno del laboratorio. Durante le consulenze infatti il docente si pone in ascolto e costruisce una forte relazione con l’apprendista lettore e scrittore; in quanto mentore fornisce suggerimenti e strategie individualizzate, guidando la pratica e stimolando la metacognizione dello studente.

Apriremo il mese con un articolo che racconta un’esperienza di consulenze tra pari: a mettersi in ascolto e a offrire strategie agli alunni di una seconda media non è il docente ma i compagni più grandi della terza.

Proseguiremo con il racconto della lettura condivisa in piccoli gruppi (book club) secondo il modello proposto da Frank Serafini in Around the reading workshop in 180 days, che ha permesso alla comunità di lettori di approfondire la discussione sui significati del romanzo scelto e acquisire corrette modalità di interazione tra pari.

Il terzo articolo offrirà una panoramica di alcuni strumenti per tener traccia di ciò emerge durante le consulenze e delle strategie insegnate. Raccogliere dati risponde a diversi scopi, soprattutto a quello di sostenere e valutare i progressi dei singoli alunni. 

A chiudere il mese saranno degli appunti di lettura di un testo che consideriamo particolarmente utile e illuminante: Understanding Text & Readers di Jennifer Serravallo. Un contributo del 2019 che sistematizza e offre una cornice di riferimento entro la quale inserire i testi più tecnici, della stessa autrice, sulle strategie di lettura e sulle consulenze (The Reading Strategies Book, A Teacher’s Guide to Reading Conferences).

In attesa dei pezzi annunciati, potete consultare la voce “Consulenze” nelle FAQ, questo articolo che offre un prontuario di strategie per le consulenze di scrittura (link) e le presentazioni nella sezione “Materiali”.

Buona anno di letture (e consulenze)!

Condividi


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.