Annotazione

Quando sul proprio taccuino si vuol fermare un pensiero, un’idea, un accadimento, una sensazione, si scrive un’annotazione. Opportunamente datata e intitolata, un’annotazione potrà prendere spunto da una scena intrigante cui abbiamo assistito o partecipato, da un verso letto o affiorato alla nostra mente, da un’ambientazione che ci ispira l’abbozzo di un racconto, o ancora dalla pagina di un romanzo che ci ha fatto sobbalzare e ha innescato una catena di riflessioni, connessioni e domande. Non c’è limite alle tipologie di annotazione, ma indicheremo ai ragazzi, mostrando le nostre, che le loro annotazioni dovranno avere un forte legame con la scrittura e con la lettura, e naturalmente con loro stessi.

Condividi
« Back to Glossary Index


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *